LENTAMENTE MUORE…LA POESIA DI PABLO NERUDA

“Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca o colore dei vestiti, chi non rischia, chi non parla a chi non conosce. Lentamente muore chi evita una passione, chi vuole solo nero su bianco e i puntini sulle i piuttosto che un insieme di emozioni ; emozioniContinua a leggere “LENTAMENTE MUORE…LA POESIA DI PABLO NERUDA”

Luis Sepúlveda: lo scrittore sognatore che viveva a sud del mondo

“Non riuscirei mai a vivere lontano dal mare”. (Luis Sepúlveda) Cresciuto in Cile con cinquemila chilometri di costa, per Sepúlveda il mare è sempre stato a portata di mano, come una presenza costante. Sicuramente fonte di ispirazione, esso è il segno che contraddistingue i paesi latini e mediterranei. Quei paesi che spesso vengono definiti oContinua a leggere “Luis Sepúlveda: lo scrittore sognatore che viveva a sud del mondo”

L’attimo fuggente: la poesia come sentimento dell’uomo

L’attimo fuggente è un film del 1989 che ha avuto come protagonista il grande Robin Williams. L’opera cinematografica è ambientata nel 1959 in un college maschile d’élite Welton, in Vermont, New England. La narrazione è focalizzata su un gruppo di amici alle prese con gioie e dolori dell’adolescenza. La routine scolastica di questi studenti diciassettenni viene completamente stravolta dopo l’arrivo di John KeatingContinua a leggere “L’attimo fuggente: la poesia come sentimento dell’uomo”

Giacomo Leopardi a Recanti: l’origine cristallina dell’Infinito

L’infinito è una lirica scritta da Giacomo Leopardi, uno dei principali autori della letteratura italiana. La stesura definitiva risale al 1818/19, quando il poeta risiedeva nella sua città natale: Recanati. I luoghi della giovinezza hanno significato tanto per lo scrittore. Una fanciullezza segnata dallo ”studio matto e disperatissimo” sotto il controllo del padre Monaldo. UnaContinua a leggere “Giacomo Leopardi a Recanti: l’origine cristallina dell’Infinito”