Ragazza col turbante: chi è la giovane del dipinto di Vermeer

La Ragazza col turbante (1665-1666), anche conosciuta come Ragazza con l’orecchino di perla è un dipinto di Jan Vermeer. Una fanciulla emerge su di uno sfondo scuro con la testa che ruota di tre quarti verso lo spettatore del quadro. Colpiscono in particolare due elementi figurativi: il primo è un inusuale turbante, composto da una fasciaContinua a leggere “Ragazza col turbante: chi è la giovane del dipinto di Vermeer”

In viaggio nell’arte giapponese: La Grande onda di Kanagawa

La xilografia La Grande onda di Kanagawa è una delle opere d’arte non occidentali più conosciute al mondo. Realizzata da Hokusai negli anni Trenta del Novecento, raffigura un tratto di mare molto agitato in cui navigano due barche di pescatori. Sullo sfondo si staglia il Monte Fuji, dello stesso colore del mare, mentre la spumaContinua a leggere “In viaggio nell’arte giapponese: La Grande onda di Kanagawa”

Andy Warhol e la Pop Art: dalla riproducibilità tecnica alla Factory

“Alcune aziende erano recentemente interessate all’acquisto della mia aura. Non volevano i miei prodotti. Continuavano a dirmi: “Vogliamo la tua aura”. Non sono mai riuscito a capire cosa volessero. Ma sarebbero stati disposti a pagare un mucchio di soldi per averla. Ho pensato allora che se qualcuno era disposto a pagarla tanto, avrei dovuto provareContinua a leggere “Andy Warhol e la Pop Art: dalla riproducibilità tecnica alla Factory”

Michelangelo e la Cappella Sistina: la storia d’una passione autentica.

La Volta della Sistina detiene tutta la bellezza, tutta la passione, conferitagli cinquecento anni prima da Michelangelo. Il 31 Ottobre 1512 la Cappella Magna, eretta da Papa Sisto IV verso la fine del Quattrocento, riceverà la nomenclatura di Cappella Sistina. È proprio in quella domenica che il genio aprì le porte a Papa Giulio IIContinua a leggere “Michelangelo e la Cappella Sistina: la storia d’una passione autentica.”

La zattera della Medusa: un tragico percorso fra cronaca ed attualità

Il dipinto, realizzato fra il 1818-1819 da Theodore Gericault, propone la riflessione oggettiva d’un dramma realmente accaduto nel 1816. Volendo brevemente trattare della sua composizione fisica, Le Radeau de la Méduse, è un olio su tela (491×716 cm), conservato nel Museo del Louvre a Parigi. Gericault dipinse con pennelli di piccola dimensione e con coloriContinua a leggere “La zattera della Medusa: un tragico percorso fra cronaca ed attualità”

Piero della Francesca – Il Battesimo di Cristo: tra perfezione geometrica e aurea armonia

Figure imponenti come sculture che abitano ambienti di pura perfezione geometrica: è questa la sintesi artistica di colui che ha tentato, prima di tutti, prima di Leonardo, di generare quella realtà armonica che sarà croce e delizia degli artisti più grandi. Piero della Francesca ha vissuto a cavallo tra Umanesimo e Rinascimento e, come uomoContinua a leggere “Piero della Francesca – Il Battesimo di Cristo: tra perfezione geometrica e aurea armonia”

Fernando Botero: la sensualità della donna con gli occhi del cuore

Si sa che le opere di Fernando Botero si contraddistinguono per la presenza di soggetti in carne. Non fa differenza se essi siano animali, cose, uomini, o donne. Seguendo questa premessa, fa un certo effetto osservare le donne svestite che offrono il proprio corpo (consistente) in piena nudità. Eppure le figure femminili dipinte dall’artista colombianoContinua a leggere “Fernando Botero: la sensualità della donna con gli occhi del cuore”

Viaggiare in Puglia: il Barocco in pillole. La Cattedrale di Sant’Agata a Gallipoli

Il Barocco architettonico gallipolino differisce da quello leccese per la sostanza del materiale compositivo. Il carparo è la pietra tipica utilizzata per rivestire le strutture presenti nella cittadina ionica. Tra gli edifici barocchi che si possono ammirare quello più significativo è la Cattedrale di Sant’Agata, dove spicca la virtuosa facciata (riportata nella foto sottostante) L’internoContinua a leggere “Viaggiare in Puglia: il Barocco in pillole. La Cattedrale di Sant’Agata a Gallipoli”

Salvador Dalì a Matera: quando gli opposti si attraggono e nasce la magia

Un grande orologio molle che osserva da lontano il panorama ancestrale di Matera. Un mastodontico  Elefante spaziale dalle improbabili zampe lunghissime e scarne che domina una delle piazze della città e Il piano surrealista che affonda le sue braccia nel cielo della Capitale europea della cultura 2019. Sono questi gli elementi monumentali de La PersistenzaContinua a leggere “Salvador Dalì a Matera: quando gli opposti si attraggono e nasce la magia”

Gioacchino ed Anna: l’elegante sensualità del primo (vero) bacio della storia dell’arte

Il primo bacio non si scorda mai. Soprattutto non si può dimenticare il primo (vero) bacio della Storia dell’Arte, che si fa risalire al grande interprete del Trecento italiano, Giotto. I due innamorati sono Anna e Gioacchino che, già anziani, non erano riusciti a procreare e per questo erano stati bollati come maledetti dai RabbiniContinua a leggere “Gioacchino ed Anna: l’elegante sensualità del primo (vero) bacio della storia dell’arte”