Edvard Munch: il pittore che dipinse la “Malinconia”

Il 12 dicembre 1863 a Løten, vicino Oslo, nasceva il pittore norvegese Edvard Munch.  La sua vita fu funestata da lutti gravissimi, ma nonostante questo riuscì ad ottenere borse di studio e viaggiò per l’Europa per quasi vent’anni, tra il 1889 e il 1909. Fu nella facoltà di Ingegneria che il giovane Edvard familiarizzò con il disegnoContinua a leggere “Edvard Munch: il pittore che dipinse la “Malinconia””

Chop Suey di Edward Hopper: l’atmosfera dei locali americani

Chop Suey è un dipinto di Edward Hopper, datato 1929. Le protagoniste sono due donne che conversano in un locale. La prima, vestita di verde con un cappello scuro, ha il viso rivolto verso gli osservatori dell’immagine; la seconda, con un copricapo blu e l’abito tra il grigio e il marroncino, si trova di spalleContinua a leggere “Chop Suey di Edward Hopper: l’atmosfera dei locali americani”

“Persistenza della Memoria” di Salvador Dalì: la fotografia di un sogno fatto a mano

Il 23 gennaio 1989 moriva Salvador Dalì, uno dei più grandi artisti del Novecento inventore del metodo paranoico-critico ed una delle personalità più influenti e poliedriche del suo tempo. In occasione dei trent’anni della sua morte, a Matera fino al 30 novembre 2019 sarà possibile visitare la mostra intitolata “La Persistenza degli Opposti” un percorsoContinua a leggere ““Persistenza della Memoria” di Salvador Dalì: la fotografia di un sogno fatto a mano”

L’infinito di Lucio Fontana tra tagli e luce

“Io buco e non c’è bisogno di dipingere perché è lì che passa l’infinito. Ciò che conta davvero non è l’estetica, ma l’aver bucato. Non ho mai distrutto, ho solo costruito”. Con queste parole, Lucio Fontana (1899-1968), l’artista borghese sempre in giacca e cravatta, definiva il suo modo di fare arte, dei veri e propriContinua a leggere “L’infinito di Lucio Fontana tra tagli e luce”

Modigliani ”L’artista italiano”: arriva la mostra in Puglia, ad Otranto

”1920-2020 Modigliani. L’artista italiano” è il titolo della mostra che è stata aperta lo scorso 30 maggio in Puglia nella cittadina di Otranto. L’evento rimarrà fruibile fino al 3 novembre 2019 presso il Castello Aragonese. Cosa propone la mostra? Sono visibili quaranta riproduzioni in scala 1:1 delle opere di Modigliani caratterizzate da un’altissima fedeltà cromatica,Continua a leggere “Modigliani ”L’artista italiano”: arriva la mostra in Puglia, ad Otranto”

L’Urlo di Munch e il grido d’angoscia dell’umanità

Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue mi fermai, mi appoggiai stanco morto a un recinto sul fiordo nerazzurro e sulla città c’erano sangue e lingue di fuoco i miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora di paura e sentivo cheContinua a leggere “L’Urlo di Munch e il grido d’angoscia dell’umanità”

Ragazza col turbante: chi è la giovane del dipinto di Vermeer

La Ragazza col turbante (1665-1666), anche conosciuta come Ragazza con l’orecchino di perla è un dipinto di Jan Vermeer. Una fanciulla emerge su di uno sfondo scuro con la testa che ruota di tre quarti verso lo spettatore del quadro. Colpiscono in particolare due elementi figurativi: il primo è un inusuale turbante, composto da una fasciaContinua a leggere “Ragazza col turbante: chi è la giovane del dipinto di Vermeer”

Piero della Francesca – Il Battesimo di Cristo: tra perfezione geometrica e aurea armonia

Figure imponenti come sculture che abitano ambienti di pura perfezione geometrica: è questa la sintesi artistica di colui che ha tentato, prima di tutti, prima di Leonardo, di generare quella realtà armonica che sarà croce e delizia degli artisti più grandi. Piero della Francesca ha vissuto a cavallo tra Umanesimo e Rinascimento e, come uomoContinua a leggere “Piero della Francesca – Il Battesimo di Cristo: tra perfezione geometrica e aurea armonia”

Gioacchino ed Anna: l’elegante sensualità del primo (vero) bacio della storia dell’arte

Il primo bacio non si scorda mai. Soprattutto non si può dimenticare il primo (vero) bacio della Storia dell’Arte, che si fa risalire al grande interprete del Trecento italiano, Giotto. I due innamorati sono Anna e Gioacchino che, già anziani, non erano riusciti a procreare e per questo erano stati bollati come maledetti dai RabbiniContinua a leggere “Gioacchino ed Anna: l’elegante sensualità del primo (vero) bacio della storia dell’arte”