Alberto Moravia, ”La donna leopardo”: una storia di gelosia sicura e tradimento incerto

La donna leopardo è un romanzo che Alberto Moravia (1907-1990) scrisse durante gli ultimi due anni della propria vita. Venne pubblicato dopo la sua morte, nel 1991. Di questo titolo ne aveva parlato con gli amici fin dai primi mesi di lavoro, come gli era accaduto in altre situazioni simili. Non parlava però del contenutoContinua a leggere “Alberto Moravia, ”La donna leopardo”: una storia di gelosia sicura e tradimento incerto”

Il Decameron: la grande opera letteraria da Boccaccio a Pasolini

Il Decameron è una raccolta di cento novelle scritta da Giovanni Boccaccio nel XIV secolo, probabilmente tra il 1349 e il 1351. È considerata una delle opere più importanti della letteratura del Trecento europeo, periodo durante il quale esercitò una vasta influenza sulle opere di altri autori oltre che diventare la capostipite della letteratura in prosa in volgare italiano.  Boccaccio nel Decameron raffigura l’interaContinua a leggere “Il Decameron: la grande opera letteraria da Boccaccio a Pasolini”

Sei personaggi in cerca d’autore: il metateatro di Pirandello

Sei personaggi in cerca d’autore è una delle opere più importanti composte da Luigi Pirandello. Si tratta di un dramma proposto per la prima volta a teatro nel 1921. All’aperura della scena, la trama vede comparire un palcoscenico in allestimento con gli attori e i componenti dello staff della compagnia teatrale intenti ad organizzarsi perContinua a leggere “Sei personaggi in cerca d’autore: il metateatro di Pirandello”

Uno, nessuno e centomila: la lezione sempre attuale di Pirandello

Uno, nessuno e centomila, pubblicato nel 1926, è un classico della letteratura di tutti i tempi, dal significato profondo e particolare, fondamentale per capire le dinamiche dei rapporti tra gli esseri umani e le loro personalità. Il titolo dell’opera è emblematico: uno rappresenta l’immagine che ogni essere umano ha di sé, nessuno è ciò cheContinua a leggere “Uno, nessuno e centomila: la lezione sempre attuale di Pirandello”

L’Inferno di Dante Alighieri: l’incipit del viaggio con Virgilio

«Nel mezzo del cammin di nostra vitami ritrovai per una selva oscura,ché la diritta via era smarrita.» È l’incipit dell’Inferno, il primo dei tre regni dell’Oltretomba cristiano visitato da Dante nel corso del suo viaggio, con la guida del grande poeta Virgilio. Dante lo descrive come un’immensa voragine a forma di cono rovesciato, che si spalancaContinua a leggere “L’Inferno di Dante Alighieri: l’incipit del viaggio con Virgilio”

Il fu Mattia Pascal di Pirandello e l’insoddisfazione dell’uomo

Il fu Mattia Pascal è stato il primo romanzo di Luigi Pirandello. Fu pubblicato in puntate tra l’aprile e il giugno del 1904 sulla rivista Nuova Antologia. Nel 1910 uscirà una versione unica pubblicata dall’editore Treves, con alcune modifiche rispetto al testo originale. Nei 18 capitoli del romanzo, il protagonista Mattia Pascal racconta la propriaContinua a leggere “Il fu Mattia Pascal di Pirandello e l’insoddisfazione dell’uomo”

La coscienza di Zeno: la prima opera italiana sulla psicanalisi

La coscienza di Zeno di Italo Svevo è la prima opera italiana basata sulla psicanalisi e il subconscio. Essa segue le orme tracciate all’estero da James Joyce e Virginia Woolf. Per acquistare il prodotto cliccare sul seguente link: https://amzn.to/2Twfmhj La vicenda è ambientata a Trieste nella prima metà del ‘900, e il protagonista è ZenoContinua a leggere “La coscienza di Zeno: la prima opera italiana sulla psicanalisi”

I promessi sposi di Manzoni: il romanzo storico intramontabile

”Quel ramo del lago di Como” La citazione appena proposta è una delle frasi più conosciute della letteratura italiana. Si tratta dell’incipit de I promessi sposi, il romanzo che Alessandro Manzoni scrisse con uno stile ”dolce e descrittivo”. La prima edizione fu pubblicata nel 1827, ma successivamente vi furono due rivisitazioni: nel 1840 e nelContinua a leggere “I promessi sposi di Manzoni: il romanzo storico intramontabile”

La locandiera: l’emblema del teatro goldoniano

Composta nel 1752 da Carlo Goldoni (25 Febbraio 1707- 6 Febbraio 1793), La Locandiera è una meravigliosa commedia in tre atti che diede inizio a una nuova forma di teatro, la quale troverà la sua massima espressione non molto più tardi, principalmente con Denis Diderot, Henrik Ibsen, Anton Cechov ed August Strindberg, senza doversi dilungareContinua a leggere “La locandiera: l’emblema del teatro goldoniano”

Giacomo Leopardi a Recanti: l’origine cristallina dell’Infinito

L’infinito è una lirica scritta da Giacomo Leopardi, uno dei principali autori della letteratura italiana. La stesura definitiva risale al 1818/19, quando il poeta risiedeva nella sua città natale: Recanati. I luoghi della giovinezza hanno significato tanto per lo scrittore. Una fanciullezza segnata dallo ”studio matto e disperatissimo” sotto il controllo del padre Monaldo. UnaContinua a leggere “Giacomo Leopardi a Recanti: l’origine cristallina dell’Infinito”