BOOGIE WOOGIE: L’ARTE CIVILE DI RENATO GUTTUSO

a cura di Rosa Araneo visualizza la scheda redattrice Sebbene Boogie Woogie (1953) di Renato Guttuso appaia inizialmente come una semplice satira sull’astrazione geometrica, un’analisi più attenta del lavoro rivela una critica molto più pungente della cultura italiana del dopoguerra.  Si ha voglia di leggerezza e in un seminterrato di Roma, un gruppo di giovani balla sulle note dellaContinua a leggere “BOOGIE WOOGIE: L’ARTE CIVILE DI RENATO GUTTUSO”