La rubrica del borgo. Bruges: la città dei canali e delle case colorate

Bruges è la capitale delle Fiandre Occidentali nel nord-ovest del Belgio. Teoricamente non si potrebbe parlare di essa come un borgo, ma la presenza di suggestivi canali e stradine caratteristiche, con le case che si riflettono nell’acqua, crea un’atmosfera stupefacente. Le luci e i rumori tipici delle grandi città sembrano non esistere in questo luogo,Continua a leggere “La rubrica del borgo. Bruges: la città dei canali e delle case colorate”

Machu Picchu: la ”città perduta” del popolo Inca può essere opera degli alieni?

 Machu Picchu è un sito archeologico Inca situato in Perù, posto a circa 2.430 m sul livello del mare. Tale luogo è conosciuto in tutto il mondo per un duplice motivo: per le sue imponenti ed originali rovine, ed anche per l’impressionante vista che si ha sulla sottostante valle dell’Urubamba, che si trova circa 400 metri più in basso. IlContinua a leggere “Machu Picchu: la ”città perduta” del popolo Inca può essere opera degli alieni?”

La rubrica del Borgo. Óbidos, la pittoresca cittadina portoghese

L’antica cittadina medievale, con i suoi 11.000 abitanti circa, si trova a nord del Portogallo e dista solo un’ora da Lisbona e dalla magnifica Sintra. Óbidos prende il nome dal termine latino Oppidum (città fortificata). Fu sottratta alla dominazione araba nel 1148 e fu assegnata in dote, in occasione del matrimonio, a molte regine; laContinua a leggere “La rubrica del Borgo. Óbidos, la pittoresca cittadina portoghese”

La rubrica del Borgo: Mostar, la città balcanica dalla doppia anima

La bellissima Mostar si trova nella valle del fiume Neretva, adagiata tra le montagne brulle della Erzegovina, di cui rappresenta la capitale virtuale. E’ caratterizzata da numerosi ponti, torri, splendide moschee del XVI secolo, bagni turchi, edifici risalenti all’Impero Austro-Ungarico e numerose botteghe artigiane. Deve il suo nome ai custodi del ponte, definiti Mostari, eContinua a leggere “La rubrica del Borgo: Mostar, la città balcanica dalla doppia anima”