Il Codice di Hammurabi: la più antica raccolta di leggi scritte della storia

Era l’inverno fra il 1901 e il 1902 quando, fra le rovine della città di Susa (capitale dell’antico Elam), l’archeologo Jaques de Morgan scoprì una delle più antiche e vaste raccolte di leggi scritte: il Codice di Hammurabi. Il re babilonese Hammurabi Hammurabi fu il re di Babilonia, e regnò dal 1792 al 1750 a.C.Continua a leggere “Il Codice di Hammurabi: la più antica raccolta di leggi scritte della storia”

Alessandro Magno: il più grande conquistatore di sempre

Personaggi come Alessandro Magno meritano pagine e pagine nei libri più importanti che narrano la storia del mondo. Ed infatti è quello che è spettato ad un condottiero glorioso quale il Re di Macedonia. In maniera breve abbiamo provato a descrivere le grandi gesta di questo personaggio, per far si che la sua storia siaContinua a leggere “Alessandro Magno: il più grande conquistatore di sempre”

Giardini pensili di Babilonia, tra le 7 meraviglie del mondo antico

I Giardini pensili di Babilonia sono considerati una delle sette meraviglie del mondo antico. Queste ultime sono le strutture e le opere architettoniche, artistico-storiche che i Greci e i Romani ritennero essere i più belli e straordinari artifici dell’intera umanità.  Secondo la leggenda, nei Giardini si potevano trovare rose fresche tutti i giorni nonostante il clima torrido. Ma, appunto, dove si trovavano? PerContinua a leggere “Giardini pensili di Babilonia, tra le 7 meraviglie del mondo antico”

La torre di Babele: le diverse interpretazioni tra religione, mito e arte

Tra i numerosi passi presenti nel libro della Genesi, vi è quello della descrizione della torre di Babele. Fonte dalle diverse interpretazioni e rappresentazioni artistiche, essa simboleggia univocamente la nascita delle differenti lingue nel mondo: infatti, fino a quel momento, gli uomini avevano condiviso lo stesso linguaggio. Ed è proprio a questo punto, che secondoContinua a leggere “La torre di Babele: le diverse interpretazioni tra religione, mito e arte”