Automat di Edward Hopper: la poetica della solitudine

Automat è un dipinto del 1927 del pittore americano Edward Hopper, che si trova al Des Moines Art Center, in Iowa (USA). L’artista nasce a Nyack il 22 luglio del 1882 in una famiglia borghese. Viene incoraggiato fin da bambino a leggere, studiare arte e disegnare. Egli sogna di diventare architetto, ma si guadagna daContinua a leggere “Automat di Edward Hopper: la poetica della solitudine”

Il violinista verde: l’espressione del modo magico e colorato di Marc Chagall

Juan Manuel Roca nella sua poesia Un violino per Chagall scriveva: A Vitebsk tutto vola: un vecchio ebreo col giaccone nero, una capanna aerostatica, un cavallo fuggito dalle stalle di Giotto. Volano le vacche, gli sposi, i giorni e un violinista sul tetto.Se è un violino, meglio che cada nelle mani di Chagall.Allora tutto vola,Continua a leggere “Il violinista verde: l’espressione del modo magico e colorato di Marc Chagall”

Piero Manzoni e il “ Nouveau réalisme”: la protesta neodadaista.

Il 21 Maggio del 1961 nacque una collezione d’arte particolarmente “insolita”, seppure strettamente correlata al concetto di vita quotidiana, pertanto ai suoi meccanismi commerciali e, nondimeno, sociali. L’artista Piero Manzoni (Soncino, 13 luglio 1933 – Milano, 6 febbraio 1963) sigillò novanta barattoli di latta, di uso generalmente alimentare, sui quali adattò sistematicamente un’etichetta con ilContinua a leggere “Piero Manzoni e il “ Nouveau réalisme”: la protesta neodadaista.”

Banksy: l’opera contemporanea che fotografa la società moderna

Un bambino che si dispera per la poca visibilità sui social è sintomo di una società che riversa del tutto le sue attenzioni sulla mediaticità, ed in particolar modo sull’apparenza. Si tratta di una celebre opera di Banksy, l’artista britannico considerato uno dei maggiori esponenti della street art. Sono noti i suoi affreschi sul muro,Continua a leggere “Banksy: l’opera contemporanea che fotografa la società moderna”