LE TRE ETÀ DELLA DONNA: KLIMT VISIBILE IN ITALIA

Sapevate che in Italia possiamo ammirare un’importante opera del grande artista austriaco Gustav Klimt?

A Roma, infatti, presso la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea è conservato il dipinto Le tre età della donna, un olio su tela (180×180 cm) realizzato nel 1905.

Klimt rappresenta le tre fasi della vita femminile: l’infanzia, la maternità e la vecchiaia. L’artista sceglie una composizione decrescente: a sinistra colloca la figura di una donna anziana di profilo e con la mano sul volto, come a non voler farsi vedere; i suoi capelli sono grigi, così come la tonalità del suo corpo che tende ad inscurirsi rispetto alle altre due figure. Quest’ultime, posizionate a sinistra, rappresentano una donna in età fertile che abbraccia una bambina.

Particolare donna anziana.

La donna è raffigurata con dei bellissimi capelli rossi, ornati da alcuni particolari che sembrano decorazioni floreali; le guance sono rosse e vivide, il colore del corpo tende al chiaro, creando un netto contrasto con l’altra figura adulta della composizione.

La bimba dai capelli neri dorme tranquilla tra le sue braccia; tra le due figure sembra esserci un legame pari a quello tra madre e figlia, creando un altro contrasto concettuale con la terza, che invece pare malinconicamente distaccata dal contesto.

Le Grandi Opere dell'Arte: Le tre età della donna di Gustav Klimt |  UrbanPost
Particolare della donna che abbraccia la bambina.

I soggetti sono asciutti, sintetici e le geometrie compongono una decorazione che ricorda l’oro, come per le altre opere di rilievo dell’artista, che dipingerà questo capolavoro nel suo periodo maturo.

Ma proprio per questo forse Klimt ha scelto di posizionare i protagonisti in ordine decrescente? Forse egli si rivedeva nella donna anziana, ormai giunta al termine dei piaceri della vita?

Cosimo Guarini per L’isola di Omero

Pubblicato da Cosimo Guarini

Copywriter freelance. Storyteller. Addetto Digital Marketing e Social Media. Professionista dei Beni culturali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: