IL REALISMO MAGICO DI CENT’ANNI DI SOLITUDINE: UN ROMANZO CHE È UN LOOP


Pubblicato nel 1967, Cent’anni di solitudine è il capolavoro di Gabriel Garcia Marquez, premio Nobel per la letteratura ed indiscusso esponente del realismo magico.

Gabriel Garcia Màrquez | asinochinonlegge


Cent’anni di solitudine è una saga famigliare nella quale si racconta la storia della famiglia Buendìa attraverso sette generazioni di uomini e di donne che si tramandano nomi, caratteri e peculiarità.
Il romanzo è ambientato a Macondo, un luogo immaginario collocato nell’entroterra della Colombia e narra le vicende seguendo la vita delle varie generazioni, segnata dalla superstizione e oppressa dalla paura di subirne le sorti.
Le storie che si alternano nel libro sono quelle di persone che vivono isolate in questo villaggio, sospeso in un luogo e in un tempo non identificabili. Gli abitanti del villaggio hanno rapporti solo tra di loro, tutti si conoscono e un filo invisibile seppur tangibile lega i vari personaggi: i nipoti, infatti, non hanno solo il nome dei loro nonni, ma anche lo stesso carattere, lo stesso istinto e modo di reagire.

Ordina il libro. CLICCA QUI.

Per quanto inventata, la storia di questa famiglia affonda le radici nei racconti dell’infanzia dello scrittore e si intreccia con la storia colombiana dal 1600 fino al ‘900 inoltrato. Quindi ciò che racconta Marquez è senza dubbio una storia a metà tra reale e invenzione, filtrata da una fantasia fiabesca che permette altresì l’assottigliarsi del confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti.


Cent’anni di solitudine è un loop: ricorda la storia del re che chiede alla serva di raccontargli una storia, con la serva che comincia a raccontare di un re che chiede alla serva di raccontargli una storia, all’infinito. Qui, però, l’infinito lascia il posto alla fine, “perché le stirpi condannate a cent’anni di solitudine non avevano una seconda opportunità sulla terra”.

Rosa Araneo per L’isola di Omero

Pubblicato da Cosimo Guarini

Sono laureato in Beni culturali e mi occupo della realizzazione di contenuti per il web. Gestisco la pagina Facebook L'isola di Omero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: